La muta delle galline

Durante il periodo di settembre – ottobre potreste notare che le vostre galline iniziano a perdere le piume e diventare bruttine. Non preoccupatevi non sono ammalate e non stanno male. Stanno solo facendo la muta!

Cos’è la muta?

La muta è un processo naturale che tutte le galline e i galli compiono e serve per migliorare il piumaggio, rimpiazzando le penne e le piume rovinate dall’usura del tempo, dai litigi e dai svariati accoppiamenti. ?

La muta dura circa 2 mesi, ma può arrivare anche a 4. Tendenzialmente si manifesta tra settembre e ottobre ma in qualche caso può succedere anche verso luglio e agosto. La perdita delle penne parte dalla testa per poi spostarsi, pian piano, dal collo, poi al petto, dorso, ali e infine coda. Viene considerata conclusa quando l’animale ha rigenerato totalmente remiganti e timoniere.

La prima muta dei giovani si verifica intorno a un anno e un anno e mezzo di vita.

Come aiutare le nostre galline durante la muta

  • Somministriamogli un alimentazione più ricca di proteine. Di fatti le piume sono composte da una proteina chiamata cheratina. Questa compone anche i nostri capelli e le nostre unghie!
  • Ricordiamo l’importanza delle granaglie (mais, grano ecc) come fonte energetica importante visto che in questo periodo hanno maggior dispendio di energie.
  • Evitiamo di aggiungere ulteriore stress come l’inserimento di nuovi esemplari nel pollaio.
  • Lasciamole libere di razzolare su un bel prato il più tempo possibile e al riparo da predatori e altri animali disturbatori (come cani o gatti).
  • Durante questo periodo il pollaio e le zone limitrofe si sporcheranno di più. Aumentiamo le pulizie per rendere il ricovero pulito.
  • Lasciamo sempre a disposizione l’amato bagno di sabbia, che durante la muta è ancora più benefico per loro.

Se avete molte galline ci devono essere mangiatoie e abbeveratoi in numero sufficiente (magari disposti in diversi punti) per evitare che le galline più deboli non riescano a nutrirsi adeguatamente perché sopraffatte dalle altre.

Se nel pollaio non soddisfiamo questo punti aggraviamo il benessere delle galline, tanto da far terminare la muta in  modo anomalo e nei tempi sbagliati!

Rigenerate le piume, noterete che le vostre care galline saranno più belle, avranno un piumaggio più soffice e brillante di prima. Sembra che anche le prime uova deposte dopo questo periodo siano un po’ più grandi del normale.

Durante tutto il cambio delle piume le galline non depongono uova e non covano proprio perchè hanno un grande dispendio energetico. Le migliori ovaiole sono quelle che iniziano la muta un po’ più tardi, prolungandola per non più di due mesi.

In molti siti si legge che la muta viene una volta all’anno, ma nella sottospecie gallus gallus domesticus (tutte le galline allevate dall’uomo) non è sempre detto che si verifichi ciclicamente tutti gli anni.

Fonte: vita in campagna, tutto sulle galline, wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.