Marans: la gallina dalle uova color cioccolato

La Marans è una razza di pollo originaria della Francia. Famosa per le uova color cioccolato tant’è che viene anche soprannominata la gallina dalle uova d’oro. 

Origine

Questa razza prende il nome dal villaggio francese dove venne creata, il villaggio Marans, situato a ovest della Francia quasi a ridosso dell’oceano Atlantico. Nacque dall’incrocio di diverse razze di polli: combattenti, Brahma e Langshan (una razza cinese). Nel 1931 fu riconosciuta come razza e redatto lo standard.

Caratteristiche fisiche

La Marans è una razza di pollo medio, robusto, con ossature fine (pur essendo considerata una razza pesante), portamento elegante e piumaggio ben aderente al corpo. Molto rustica, ottima pascolatrice e resiste bene a sbalzi di temperature e condizioni meteorologiche avverse.

Peso del maschio: 3,5 – 4kg

Peso della femmina: 2,5 – 3kg

Esiste anche la varietà nana di Marans, che possiede le stesse caratteristiche fisiche ma in questo caso il peso sarà per i maschi di 1,3 kg e per le femmine di 1,1 kg circa.

Caratteristiche fisiche da Standard:

Corpovoluminoso, di forma rettangolare, a forma di barca, abbastanza lungo e largo, leggermente rialzato;
Testaforte, leggermente appiattita e allungata;
Beccoforte e leggermente arcuato, colore a seconda delle varietà;
Occhigrandi di color rosso/arancio;
Crestarossa, semplice, di media grandezza, abbastanza spessa, leggermente ruvida, denti profondi e ben separati, con lobo che non segue troppo la linea della nuca e può essere portata leggermente piegata nella femmina;
Bargiglidi media grandezza, rotondi, di tessitura fine e rossi;
Facciarossa, preferibilmente pulita, è ammessa un po’ di peluria;
Orecchioniallungati, di grandezza media e rossi;
Collolungo, forte, ricurvo nella parte alta, con mantellina lunga e abbondante;
Spallelarghe;
Dorsopiatto, lungo e leggermente inclinato verso la groppa (nella femmine l’inclinazione è meno accentuata);
Groppalarga, arrotondata e ricca di piumaggio;
Alipiuttosto corte e ben aderenti al corpo, portate orizzontalmente;
Codaforte alla base, corta, leggermente rialzata, sollevata ad un massimo di 45°, falciforme più corte della media e timoniere larghe e sovrapposte (nelle femmine portata abbastanza chiusa);
Pettolargo, prominente e voluminoso;
Zampeforti, tarsi di media lunghezza, quattro dita, leggermente impiumati fino al dito esterno compreso;
Ventrelargo e ben sviluppato;
Pellebianca in tutte le varietà di piumaggio e abbastanza resistente alla lacerazione anche nell’animale giovane.

Sono numerose le varietà di colore del piumaggio, le più famose sono la Nera Ramata e la nera argentata. Lo standard italiano riconosce le colorazioni: bianca, nera, nera argentata, nera ramata, frumento, fulva a coda nera, cucù argentato (sparviero argentato), cucù dorato (sparviero dorato), ermellinata (varietà abbastanza rara oggigiorno).

Gallo Marans di color nero ramato

Gallo Marans – colorazione nera ramata

Carattere

La Marans ha un carattere molto tranquillo nonostante l’influenza degli avi combattenti. Buona ovaiola e buona covatrice. I galletti potrebbero talvolta rilevarsi abbastanza battaglieri in caso di dispute.

Può succedere che le femmine sviluppino con l’avanzare dell’età dei piccoli speroni, ma lo standard non li prevede quindi è da evitare la selezione.

La percentuale di schiusa è leggermente inferiore alla media. In diverse varietà di colorazione i pulcini sono autosessanti

L’impennamento e la crescita del pulcino sono abbastanza rapidi. In genere, il peso “finale” viene raggiunto all’età di 4/5 mesi, ciò dimostra anche una buona attitudine alla produzione di carne.

La produzione di uova si attesta intorno alle 120/180 uova annue e l’uovo è molto scuro (esiste anche una razza spagnola, la Penedesenca, che produce uova scure).

femmina di Marans con colorazione del piumaggio nero argentato

Giovane femmina di Marans – colorazione nera argentata

Le uova della Marans

La colorazione così scura proviene da un liquido prodotto dal tessuto spugnoso dell’ovidotto. La colorazione avviene solo poco tempo prima della deposizione. Di fatti, se l’uovo appena deposto viene maneggiato che è ancora umido, si può lasciare l’impronta o alterare l’uniformità del colore.

Il colore non sempre è uniforme, ma può presentarsi picchiettato, schizzato o maculato, rimanendo sempre di color marrone/rosso scuro. La colorazione delle uova non ha sempre la stessa intensità, ci sono diversi fattori che la influenzano come:

  • il tempo di permanenza nell’ovidotto;
  • la quantità di sostanza colorante prodotta;
  • il numero di uova già deposte;
  • il periodo dell’anno;
  • le condizioni fisiche della gallina;
  • la grandezza dell’uovo da deporre.

Detto ciò, è normale che la stessa gallina deponga uova diverse, anche se ogni femmina tende ad avere una sua “firma” cioè che ad esempio una femmina potrebbe tendere a deporre solo uova picchiettate piuttosto che di un’altra varietà.

Le prime uova sono più scure e diventano più chiare fino al giorno fisiologico di riposo (il giorno in cui non viene deposto l’uovo), per poi riprendere a deporre uova di color più scuro e man mano che si avvicina il giorno di stacco diventano più chiare per poi riprendere questo ciclo fisiologico. La colorazione interessa solo la parte esterna, mentre la faccia interna del guscio rimane bianco. Nell’Araucana, invece, il guscio dell’uovo è colorato di azzurro/verde sia la parte esterna che quella interna, questo perchè la colorazione non è aggiunta dopo con uno strato in più, come per la Marans, ma è un fattore genetico della colorazione del guscio. La lucentezza nelle uova Marans è una qualità desiderabile per chi fa selezione di razza. 

Peso delle uova: oscilla tra i 65g (nelle giovani) fino a 80g nell’adulta. Non è raro che la femmina adulta possa arrivare a deporre uova anche dal peso di 100g. Sono uova grosse rispetto alla media di 55g dell’ovaiola Livornese.

Forma: rotondeggiante (non allungata! Caratteristica distinta rispetto alle uova della Penedesenca), a causa di questa sua caratteristica risulta quasi difficile distinguere i due poli dell’uovo.

Una caratteristica interessante che possiede la Marans, dovuta dall’aggiunta successiva di uno “strato di colore”, è il rivestimento esterno più spesso rispetto ad altre uova, ciò conferisce maggior resistenza alla rottura e alle contaminazioni (es.salmonella), quindi è l’uovo più conservabile.

Uova di Marans

Avvertenze sulla selezione di razza!

L’eredità dell’uovo rosso/marrone sarebbe dovuta alla presenza di diversi geni, di cui alcuni dominanti e alcuni recessivi. Le caratteristiche genetiche che causano le uova chiare sono più dominanti rispetto ai geni delle uova marroni, ciò vuol dire che ogni incrocio con altre razze produce immediatamente uova chiare.

Sembrerebbe che i geni dell’uovo rosso siano legati al sesso: il maschio trasmette la colorazione scura in modo più forte rispetto alla femmina, quindi per la riproduzione sono da preferire i maschi nati dalle uova più scure.

Da ricordare che ci sono anche altri fattori da considerare: i geni recessivi possono riapparire anche in seguito. Cioè prendendo esempio, un incrocio di Marans con altre razze, le generazioni successive potrebbero comunque produrre uova color cioccolato. Per lo standard è più importante l’uovo derivato da soggetti “brutti” che soggetti molto belli ma che hanno perso la colorazione tipica rossa/marrone standard.

Nella selezione della razza pura sono da considerare queste caratteristiche:

  • scelta di riproduttori maschi nati da uova molto scure;
  • esclusione di femmine che producono uova non nello standard e/o poche;
  • evitare la riproduzione di soggetti con bassa velocità di accrescimento e di impennamento;
  • esclusione di soggetti con piumaggio poco aderente e non conformato alle ali.

Marans nel mondo

Allevata principalmente per le esposizioni avicole, è una razza a duplice attitudine (buona sia per uova che per carne).

Nel Regno Unito è stata selezionata una livrea che possiede i tarsi nudi (senza le piume sulle zampe), ma questa varietà non è riconosciuta in Europa!

Il Marans Club de France ha creato la scala colorimetrica per la misurazione del colore dell’uovo delle Marans.

Scala colorimetrica del Club de France per valutare la colorazione delle uova

Scala colorimetrica del Club de France

Il valore 1 è per l’uovo bianco (tipo uovo della livornese) fino al 3 per l’uovo rosa del tipo industriale. Il valore 4 è il minimo accettato per questa razza di polli, anche se sono da preferire valori dal 5 in sù. I gradi 8 e 9 sono riservati per uova eccezionali.

In francia si tengono concorsi in cui le uova vengono sottoposte a giudizio come per gli esemplari vivi.

Da ricordare che:

  • la colorazione del guscio non dipende da fattori alimentari, ma solo genetici;
  • le caratteristiche organolettiche dell’uovo sono pressoché identiche alle altre uova;
  • il tuorlo d’uovo è un po’ più sodo rispetto ad altre uova.

Detto ciò, chi alleva Marans? Scrivetelo nei commenti!🐔

Fonti e altre info ➡TuttoSulleGalline, Wikipedia, Marans Club de France

Alcune foto sono state prese da Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.