La cresta

La cresta è quella protuberanza carnosa di colore rosso che sormonta la testa di galli e galline. Questo “accessorio” molto bello da vedere varia di grandezza e forma da razza a razza.

Cosa serve la cresta

La cresta è un tessuto ricco di vasi sanguigni e capillari ed è questa la causa del suo colore rosso intenso. La cresta non è solo bella da vedere ma ha delle funzioni specifiche e di vitale importanza come:

  1. regolarizzare la temperatura corporea: galli e galline non sudano e per dissipare il calore fanno circolare il sangue attraverso cresta e bargigli, che essendo più esposti all’aria, riescono a far abbassare la temperatura corporea. Da notare che le razze che provengono da luoghi freddi hanno creste molto più piccole rispetto ad altre razze provenienti da luoghi caldi. Proprio perché se è vero che una cresta grande dissipa calore è anche più facile che in inverno si congeli.
  2. segnale sessuale: la cresta è influenzata dalle gonadi, quindi per i maschi avere una bella cresta grande e dal colore acceso indica alle femmine di essere forte e in salute. Spesso in una famiglia di galline si nota che il maschio alfa è proprio quello che ha la cresta più grande e dal colore più acceso.

La cresta, per noi allevatori, da delle indicazioni ben precise per valutare lo stato di salute delle proprie galline e galli.

Differenze nel gallo e nella gallina

Nel maschio, la cresta è più sviluppata e tenuta dritta, mentre nella femmina è tendenzialmente più piccola. Nell’arco dell’anno, soprattutto nella gallina, presenta notevoli fluttuazioni sia nella forma che nella grandezza, ciò è dipeso dal calo depositivo e dal riposo sessuale.

Da tener presente che anche la stagione influisce sulle fluttuazioni delle creste: in inverno si rimpiccioliscono e si schiariscono mentre in estate aumentano di volume e diventano di un bel color rosso.

In condizioni di buona salute, è turgida grazie ad uno strato di muco elastico. Questa sostanza è presente in poche quantità nelle femmine durate il periodo depositivo, e proprio per questo la cresta si affloscia. Nei castrati questa sostanza è assente: l’epidermide è ispessita e i capillari sono in numero ridotto, proprio perché manca l’influenza delle gonadi.

Nell’embrione (sia maschio che femmina) l‘abbozzo della cresta appare a partire dal 6/7 giorno di sviluppo e continua a evolversi in modo uguale per ambo i sessi fino alla schiusa. Successivamente, la sua crescita è condizionata dagli ormoni, che nel caso di un soggetto maschio la crescita è più precoce e accentuata. La castrazione determina una regressione immediata, in quanto l’ormone testicolare è necessario sia alla sua crescita che al suo mantenimento.

Diversi tipi di creste

Di creste ne esistono di diverse forme e ogni forma ha le sue varianti! La forma dipende da fattori genetici che sono influenzati dalla mano dell’uomo attraverso la selezione artificiale, ricordiamo che la totalità delle razze di galline esistenti non si trovano in natura. Esistono tanti tipi di creste differenti dalle forme più strane. Tutti i galli e galline hanno la cresta, anche solo un piccolo abbozzo (tranne un eccezione la femmina di razza olandese Breda, che non la possiede). Vediamo alcuni tipi:

  • semplice: è la più comune; è piatta, ben salda alla testa, eretta e con il bordo formato da punte, percorre la parte superiore del cranio e termina oltre di esso, può avere più punte, nelle galline ovaiole può presentarsi leggermente piegata dopo la prima deposizione. Più o meno grande in base alla razza. Razze: Livorno, Cemani, Rhode Island, Minorca, Valdarno, Chabo, Favorelles, Amrock, Marans… 
Gallina adulta di Marans, varietà nero ramato

Femmina di Marans – semplice

  • a coppa (o doppia): ha forma di cesta con bordo dentellato ed è posizionata sopra il centro del cranio. A prima vista sembra che l’animale possegga due creste. Razze: gallina siciliana, Augsburer, Caumont. Queste razze, al fine dello standard, se presentano delle punte al centro è considerato un difetto grave.
Gallo di Razza siciliana - Cresta a coppa

Gallo di Razza siciliana – a coppa (foto presa da Wikipedia)

  • a farfalla: chiamata anche cresta a foglia di quercia, ricorda la conformazione della foglia di questo albero. Assieme alla cresta a coppa e a cornetti rappresenta una delle possibili variazioni del locus genetico D. Razza: Houdan.
Houdan- Cresta a farfalla

Gallo di Houdan – a farfalla (foto presa da Wikipedia)

  • a cornetti: formata da due punte ben definite e spesse, che si estendono a sinistra e a destra, possono essere parallele oppure convergenti, poco o molto accentuate, rivolte in avanti o verso l’alto. Razze: Sultano, Cornuta di Caltanissetta, Polverara, La Flèche, Crèvecoeur, Appenzeller, Padovana (raramente appare)…
Gallo di Padovana - cresta a cornetti

Gallo di Padovana – a cornetti

  • a croce: è piuttosto rara; simile alla cresta semplice ma presenta due punte laterali che sporgono verso l’esterno su entrambi i lati posteriori della cresta. Razze: si trova eccezionalmente nelle Empordanese e Penedesenca.
Cresta a croce

a croce

  • a pisello (o a baccello): di media lunghezza, allungata e curva. Si trova in basso e davanti sulla testa. Razze: Brahma, Ameraucana, Sumatra, Araucana, Cornish, Shamo…
Araucana, cresta a pisello

femmina di Araucana – a pisello

Cornish, razza di gallina, cresta a pisello

Femmina di Cornish – a pisello

  • a rosa: solida, bassa e carnosa, e forma una punta ben affusolata nella parte posteriore che sporge oltre il cranio (con variazioni nella forma a seconda delle razze) Possono essere presenti piccole protuberanze rotonde che coprono la parte frontale e centrale del pettine. Razza: Wyandotte, Amburgo, Dominicana ecc In alcuni casi, come polli Rosecomb Bantam, la cresta a rosa è accompagnata da protuberanze più allungate.
Gallo di Amburgo - cresta a rosa

Gallo di Amburgo – a rosa

  • a noce: chiamata così perché assomiglia ad un guscio di una mezza noce, è solida e di piccole dimensioni. Deriva dalla presenza contemporanea sia del gene della cresta a rosa che di quello della cresta a pisello, entrambe in situazione di omozigosi. Razze: Moroseta, Twentse.
Moroseta, gallo, cresta a noce

Gallo Moroseta – a noce

  • a fragola: cresta bassa che si trova posizionata sulla parte frontale del cranio. il nome deriva perchè assomiglia ad una fragola. si tratta di una variante della cresta a noce di cui condivide la base genetica. Razze: Combattente malese, Orloff.

Di creste ne esistono di tanti tipi e ogni tipo ha la sua variante, queste sono solo alcune! E nel vostro pollaio che creste ci sono?

Fonti e altre info ➡Tuttosullegalline, Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.